(Hierophis viridiflavus - Lacépède, 1789)

Hierophis viridiflavus

NOMI STRANIERI E DIALETTALI

Inglese: Green Whip Snake, Western Whip Snake
Francia: Couleuvre vert et jaune
Spagna: Culebra verdiamarilla
Germania e Svizzera: Gelbgrune zornnatter
Portoghese: Cobra-chicote-do-oeste
Dialettali: Biscia, Bissa, Ratèra.

DESCRIZIONE

Serpente eliofilo, estremamente veloce ed agile, ha una struttura piuttosto slanciata con coda filante e testa ovale ben distinta dal corpo...

I giovani, alla nascita, misurano in media meno di 30 cm ed hanno una colorazione meno contrastata degli adulti, nei quali su un fondo grigiastro si intravedono delle screziature più scure e dove spicca una testa nerastra con barrature giallastre. Tra il terzo ed il quarto anno, con la maturità sessuale raggiungono la colorazione definitiva.
Non vi è dimorfismo sessuale evidente.
Gli adulti sono lunghi in media dagli 80 ai 150 cm anche se pare possa arrivare ai 200 cm.
Ha una variabilità cromatica molto accentuata; gli esemplari delle popolazioni occidentali, come in Liguria hanno un fondo giallo-biancastro o giallo-verdastro coperto da marcature nere o nerastre che nel primo tratto sono quadrangolari e nella seconda metà tendono a sostituirsi con delle striature parallele. Le popolazioni orientali e quelle dell’Italia meridionale tendono fortemente al melanismo, anche se in questi gruppi possano trovarsi animali gialli e neri e viceversa. Grandi occhi tondi e prominenti, pupilla rotonda ed iride brunastra, bruno-aranciastra o bruno giallastra.
Secondo gli esperti esistono due sottospecie: il Coluber viridiflavus carbonarius ed il Coluber viridiflavus viridiflavus, ma questa suddivisione non è accettata da tutti.
Questo serpente ha una dentatura aglifa (priva di zanne velenifere).

DISTRIBUZIONE

Spagna nord orientale, Francia centrale e meridionale, Svizzera meridionale, Slovenia e coste croato-dalmate comprese alcune isole (come Veglia ed altre).
In Italia compresa la Sicilia (Eolie ed Egadi comprese), Sardegna ed isole limitrofe, arcipelago toscano (Capraia, Elba, Giglio ecc.) ed Isole Pontine. Presente anche a Malta, in Corsica ed isole minori.
In provincia di Savona e nel ponente ligure è comune in tutto il territorio, fatta eccezione per alcune zone dove è presente il Colubro Lacertino (Malpolon monspessulanus); infatti la presenza di quest'ultimo sembra solitamente escludere quella del Biacco, tranne in alcune aree di sintopia più caratteristiche della parte orientale del territorio.

HABITAT

Assieme a Natrix natrix è il serpente più diffuso nella nostra penisola; tende a colonizzare gli ambienti più disparati anche fortemente antropizzati, infatti animali giovani possono essere rinvenuti in parchi e terreni incolti che delimitano periferie urbane.
Predilige però i boschetti asciutti e non molto fitti oppure i terreni con folta vegetazione e muretti, che oltre a fornire un valido rifugio, forniscono anche buona disponibilità di prede. E' altrettanto frequente vicino alle sponde di piccoli corsi d’acqua che attraversano i coltivi.
Lo si può rinvenire a quote superiori ai 1300 metri, ma è più frequente dal livello del mare sino agli 800 metri. In Liguria, a causa della più forte valenza trofica nella zona costiera di Malpolon monspessulanus, sembra essersi spinto a quote maggiori rispetto a dove i due areali di distribuzione si incrociano.

ABITUDINI

Serpente diurno e terricolo, per ricercare le proprie prede o per termoregolarsi non esita ad arrampicarsi su cespugli e terrapieni con estrema destrezza. Generalmente termina la latenza invernale in marzo, anche se eccezionalmente nelle belle giornate di febbraio, lo si può già trovare allo scoperto. Ad ottobre tende a raggiungere i ricoveri invernali.
I primi ad uscire dal letargo sono i maschi; verso la fine di marzo-primi di aprile vengono poi raggiunti dalle femmine e, dopo poco tempo, iniziano la stagione degli amori.
Le femmine, in giugno, depongono da 4 a 15 uova finemente striate o cosparse di piccoli segni irregolari, le quali tendono ad agglutinarsi tra di loro e si schiudono in agosto-settembre in base alle temperature d'incubazione.

ALIMENTAZIONE

Le abitudini alimentari dipendono molto dal luogo in cui vive. I giovani si nutrono principalmente di sauri quali Podarcis muralis, Podarcis sicula ecc.; in Liguria anche giovani di Lacerta bilineata e Chalcides chalcides. Eccezionalmente predano insetti.
Gli adulti sono attivi predatori di rettili compresi anche altri serpenti e si citano casi di predazione verso con specifici e rettili velenosi come Vipera aspis. Essendo molto voraci, ad integrare la loro dieta si aggiungono roditori e giovani uccelli che nidificano sul terreno i quali vengono trattenuti con le spire ed ingollati ancora vivi.
Da segnalare che gli esemplari di Biacco che frequentano le zone umide, predano occasionalmente anche anfibi.

PERICOLI

E’ predato da molti rapaci diurni tra cui il Biancone (Circaetus gallicus) ed in Italia rappresenta una delle prede più frequenti.
I giovani e sub adulti possono essere predati da cinghiali (Sus scrofa), volpi (Vulpes vulpes) ed in prossimità di insediamenti rurali da gatti, galline e tacchini.
In Liguria può essere predato anche dal Colubro Lacertino (Malpolon monspessulanus).
Anche in questo caso, sicuramente il pericolo maggiore per questi animali è l’uomo che, direttamente o indirettamente con strade ed inquinamento, rappresenta la causa principale di mortalità.

PARTICOLARITÀ

Serpente fiero e mordace, se trattenuto non esita a scagliarsi verso chi lo blocca, mordendolo a fondo e trattenendo la parte colpita con i suoi piccoli denti aguzzi. E' possibile vederlo con il primo quarto sollevato dal suolo, come più comunemente fa il Colubro Lacertino (Malpolon monspessulanus) o il ben più famoso Cobra.
A discapito di questa sua indole aggressiva, questo colubro non rappresenta alcun pericolo per l’uomo; purtroppo questo suo temperamento lo porta spesso ad una fine indecorosa, soprattutto se si considera la sua importanza nell’equilibrio biologico, principalmente caratterizzata dal controllo della popolazione dei roditori.

Ricerca Nel Sito

Area Staff

Siti Consigliati

www.aquaexperience.it

www.praugrande.org

www.anura.it

www.anfibi.org

www.petpassion.it

AquaDreams

Acquariofiliaemicroscopia.it